Quale top scegliere per una cucina ecosostenibile
Tempo di lettura: 3 minuti

Quale top scegliere per una cucina ecosostenibile?

Alla domanda Quale top scegliere per una cucina ecosostenibile, cosa dovremmo considerare? Partiamo dalla premessa che Il top è un elemento fondamentale della cucina e va scelto con estrema cura. Innanzitutto è il piano di lavoro, quindi deve essere:

  • Robusto e resistente a graffi e usura
  • Idrorepellente, nel caso vi si rovescino sopra dei liquidi
  • Resistente al calore, onde evitare che le alte temperature lo rovinino
  • Facile da pulire, caratteristica indispensabile quando si ha poco tempo.

Il top è inoltre una delle prime cose che si vedono quando si entra in cucina, quindi deve essere anche esteticamente bello e abbinarsi bene al resto dei mobili.

Al giorno d’oggi è sempre più frequente voler realizzare una cucina ecosostenibile, che oltre ad avere un design accattivante, sia anche progettata impiegando materiali naturali e a km 0, in modo da avere il minimo impatto sull’ambiente.

Quale top scegliere per una cucina ecosostenibile

Come scegliere il top?

Il primo fattore da considerare in ogni tipo di cucina, e a maggior ragione per quella ecosostenibile, è la qualità dei materiali. Un buon top, infatti, dura di più nel tempo.

Anche il metodo di produzione è importantissimo, infatti vanno privilegiati i top realizzati solo con energia pulita e il minimo impiego di scarti.

I materiali da prendere in considerazione devono essere, oltre che naturali, anche certificati, per garantirne la provenienza e la lavorazione nel rispetto dell’ambiente. Ovviamente dovranno poi essere riciclabili e non trattati chimicamente con vernici o altre sostanze dannose.

Un altro fattore da valutare è il vostro budget. Alcuni materiali sono infatti più costosi di altri per tecnologie di lavorazione e ricercatezza. Il nostro suggerimento è perciò di vagliare le varie offerte in commercio e decidere in base alle vostre esigenze, puntando però sulla qualità.

Il quarto e ultimo aspetto da prendere in considerazione, è infine il modello di cucina che intendete realizzare. A seconda che vogliate una cucina in stile classico o moderno, potete vagliare i diversi materiali del top, in modo che sia in armonia ai colori che avete scelto per i mobili.

Quali sono i materiali più utilizzati? Scopriamolo insieme:

Cucina con penisolaVeneta Cucine Cà Veneta
Cucina con penisolaVeneta Cucine Cà Veneta

I materiali

Legno

Un top un legno è un grande classico e si adatta a qualunque stile di arredamento. Il legno deve essere dipinto con vernici ad acqua e non provenire da zone fin troppo sfruttate come la foresta equatoriale.

Pietra lavica

Questo è un materiale naturale che deriva dal basalto lavico. Un top in pietra lavica è molto resistente al calore e all’uso e può assumere diverse colorazioni a seconda della zona del vulcano da cui è estratto. La pietra lavica è perfetta per un top di una cucina in stile classico o country.

Acciaio

Materiale sostenibile per eccellenza, l’acciaio necessita di meno energia per produrlo e può essere facilmente riciclato. Ḕ inoltre estremamente igienico e si adatta a qualunque forma di lavello o piano cottura.

Fenix NTM

Vi proponiamo infine questo materiale innovativo, che è costituito per il 70% da cellulosa, unita a delle resine termoindurenti. Ha delle ottime proprietà antibatteriche ed è facile da pulire. Ha ottenuto inoltre una prestigiosa certificazione, perché non rilascia sostanze volatili dannose per la salute.

Ti aspettiamo nello showroom più grande della Calabria, a metà strada tra Cosenza e Crotone. I migliori brand Made in Italy, professionalità e cortesia al servizio dei tuoi desideri di arredo.


Ti é piaciuto questo articolo?
Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai settimanalmente un'e-mail con approfondimenti e novità dal mondo dell'arredamento e del design

Tags

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *